Domenica, 24 Ottobre 2021

Conclusa la missione a Boston e Washington

Il ministro Giorgetti

Si è conclusa la missione istituzionale del ministro Giancarlo Giorgetti negli Stati Uniti. Dopo il primo giorno nello Stato del Massachusetts, dove ha incontrato a Boston il governatore Charlie Baker, visitato la sede dell’azienda Moderna per approfondire il tema della ricerca e della produzione dei vaccini, ed essere intervenuto alla prestigiosa Università di Harvard Business School dove ha premiato alcune startup italiane innovative, che hanno partecipato a “Showcase Italian Innovation”, promosso dal Consolato Generale a Boston e co-organizzato insieme all’Universita’ Bocconi, per la quale e’ intervenuto il Rettore in collegamento da Milano.
Nel pomeriggio ha infine incontrato Charlie Baker, Governatore dello Stato del Massachusetts.

Il ministro si è recato a Washington D.C. nella seconda tappa della sua missione.
Nella Capitale degli Stati Uniti, Giorgetti ha incontrato importanti esponenti dell’amministrazione Biden, il Segretario al Commercio Gina Raimondo, con cui c’è stata sintonia in tema di politiche comuni di crescita e sviluppo su industria, commercio e turismo, e la direttrice dell’Agenzia per le piccole imprese Isabel Guzman, con cui ha condiviso il ruolo chiave delle PMI in Italia e negli Usa.

Il ministro ha inoltre aperto i lavori della riunione Sistema Italia che si è tenuta all’Ambasciata italiana a Washington con rappresentanti degli Istituti di Cultura, di ICE , Camere di Commercio, ENIT, degli addetti scientifici-spaziali e di Bankitalia. Inoltre, ha partecipato a riunioni con esponenti dei centri studi americani.

Giorgetti è stato infine l’ospite della serata di gala per il 46mo anniversario della NIAF (National Italian American Foundation).
Lascio gli Usa con un’impressione positiva perché nei confronti dell’Italia c’è una grande attenzione, curiosità e aspettative anche per il ruolo che possiamo giocare in ambito europeo da parte degli ambienti politici economici e finanziari. Sono rimasto molto colpito dalla comunità Italo-americana, oltre al dato affettivo rappresenta una sponda importante per i rapporti tra i due Paesi“, ha dichiarato il ministro Giorgetti. al termine della missione.

 

Galleria fotografica



Articolo Originale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *